Il Rapporto ASviS

L’Agenda 2030 quest’anno ha raggiunto la metà del suo percorso

Il Rapporto ASviS di quest’anno, presentato l’altra settimana e pubblicato a ottobre, ci informa che il viaggio verso la sostenibilità, nel rispetto dei 17 obiettivi (Sustainable Development Goals – SDGs) previsti dall’Agenda, nel nostro paese, non è soddisfacente.

La sintesi è presto fatta. Il nostro paese rivela avanzamenti contenuti tra il 2010 e il 2022 per otto Obiettivi, una stabilità per tre e addirittura un arretramento per i rimanenti sei. 

In particolare, per il Goal 11 – su città e comunità sostenibili – che la Voluntary review dell’Unione europea nel luglio scorso registrava con progressi moderati, l’ASviS descrive per l’Italia una situazione di sostanziale stabilità.

Il rapporto (che potete trovare a questo link https://asvis.it/notizie-sull-alleanza/19-18768/il-13-dicembre-la-presentazione-asvis-del-rapporto-territori-2023-

Quest’anno, per la prima volta, nel Rapporto si può osservare la situazione delle Regioni, delle Province e delle Città metropolitane rispetto all’Agenda 2030.

La Lombardia risulta essere una delle regioni più avanti nel cammino dell’agenda 2030. Sui 14 Sustainable development goals, in otto obiettivi è migliorata, in tre è rimasta stabile e in tre è peggiorata. Il dato più preoccupante è quello del consumo di suolo, arrivato al 12% dell’intero territorio regionale.