Andamenti dei prezzi degli alimentari

La Fao ci aggiorna sull’indice di riferimento dei prezzi dei generi alimentari a livello mondiale a novembre, e ci riferisce che è rimasto sostanzialmente stabile, con un calo delle quotazioni internazionali dei cereali compensato da un aumento dei prezzi degli oli vegetali.

L’indice Fao ha registrato un valore medio di 120,4 punti, invariato rispetto al mese precedente, ma inferiore del 10,7 percento rispetto al novembre 2022.

Dallo scorso ottobre, l’Indice Fao dei prezzi dei cereali è sceso del 3,0%. Le quotazioni internazionali dei cereali secondari sono crollate del 5,6%, con i prezzi del mais in netto ribasso, mentre il valore del grano è rallentato del 2,4 % in novembre. Il riso è rimasto stabile su base mensile.

L’Indice Fao dei prezzi degli oli vegetali è risalito del 3,4% rispetto a ottobre. 

Per quanto riguarda i prodotti lattiero-caseari si registra un aumento del 2,2 percento rispetto a ottobre, mentre lo zucchero è cresciuto dell’1,4% su base mensile

L’indice della carne registra un calo dello 0,4 percento.