Un semestre ricco


Casa dell’Agricoltura va alla Assemblea del prossimo 21 giugno, già convocata.
E’ un’assemblea importante perché di rinnovo delle cariche, oltre che di approvazione del Bilancio, nella nuova condizione di iscrizione al Runts.
Un incontro utile in ogni caso, per dare informazione e aggiornamento delle iniziative importanti già realizzate, ma anche per pianificare il programma di lavoro del prossimo semestre.
Iniziative che sono per definizione messe alla approvazione della Assemblea, ma che comunque si delineano come importanti e significative.
Da un lato si è completato il Corso FAA 2 con consegna di 5 attestati di frequenza. Ottima esperienza, positiva sotto molti aspetti con una sufficiente, ma insoddisfacente, partecipazione di studenti.  Un corso che, ridotto nei mesi di durata, ha mantenuto l’alto livello scientifico, la compagine degli enti che hanno collaborato alla realizzazione e si è proposto con talune innovazioni didattiche interessanti: le visite didattiche e i seminari critici.
Le visite a conclusione di ogni modulo didattico, i
seminari critici con un confronto di agricoltori davanti alla platea dei frequentanti sui temi del modulo in corso.
Abbiamo poi patrocinato, su loro richiesta con piacere corrisposta, diverse attività pubbliche: Donne in Campo con una iniziativa sul consumo di suolo dello scorso Aprile, molto ben riuscita, in Area Parco di Monza Brianza e ForestaMI sulla Agroforestazione in Triennale il 30 maggio. Abbiamo poi lavorato con il Corriere della Sera nell’ambito della settimana del Design 2024 con una operazione di recupero e fornitura di materiali riutilizzabili per aziende agricole, molto apprezzata dai beneficiari ma anche dal grande quotidiano nazionale.
Stiamo partecipando a diverse iniziative esterne, promosse da altri Enti ed associazioni, ultima in ordine di tempo all’inizio del mese di maggio promossa dall’Istituto Uomo e Ambiente, molto qualificata, con una riconosciuta relazione della Presidente della Casa dell’Agricoltura.
Stiamo partecipando attivamente ai lavori del Goal 2 di Asvis e stiamo partecipando altrettanto attivamente ai lavori del Protocollo della Sostenibilità promosso dalla Regione, che abbiamo firmato all’inizio d’anno, altro episodio significativo che ha contraddistinto l’attività della Associazione.
Sono in corso quattro iniziative importanti, prossime alla loro auspicata realizzazione:<
– rendere la CdA strumento di servizio di Ersaf ( che svolge una funzione applicativa di Akis per conto della Regione ) per quanto riguarda la formazione dei consulenti. Formazione di alto livello con iniziative di campo. Una ipotesi di collaborazione per i prossimi tre anni;
– costituire nell’ambito della CdA l’Accademia dell’agricoltura del futuro ( o della innovazione ). In questa fase decaduta come ipotesi in ambito Akis si sta lavorando a aggiuntive ipotesi di sostegno.
– presentato a Ersaf piccolo progetto su Bando per la divulgazione del tema agricolo nelle scuole. Periodo di realizzazione fino a ottobre di quest’anno, con la predisposizione di un kit didattico per aiutare i docenti, per lo più digiuni di agricoltura, ad affrontare il tema agricolo in ambienti didatticamente estranei all’argomento ed alla frequentazione dell’argomento;
– presentato con Città Metropolitana a Regione (Pnnr) un importante Progetto Filiere Agroalimentari. Partnership con Distretti Agricoli, già superato il primo livello di approvazione, siamo prossimi alla presentazione dei materiali elaborati per il secondo livello. Il progetto è significativo sotto diversi profili e sono in corso gli ultimi assestamenti per la strumentazione realizzativa con cui ci presenteremo alla auspicata approvazione per il secondo livello in Regione. Obiettivo del progetto è quello dell’aumento e della qualificazione del lavoro in agricoltura, della sua formazione e della sua applicazione verso le innovazioni di sostenibilità produttiva e ambientale. Un progetto importante per il quale la Casa dell’Agricoltura ha avuto l’orgoglio e l’onore di presentare le prime proposte che hanno trovato piena condivisione di Città Metropolitana e dei Distretti Agricoli del Milanese.
A questi progetti si aggiunge quello denominato ‘L’Agricoltura nelle scuole di Milano’, per il quale sono in corso di realizzazione già tre incontri presso altrettante scuole: l’istituto Calvino di Opera, l’istituto Porta di Milano, l’istituto Melzi di Legnano.
Trattasi di incontri di informazione su ‘Cosa è l’agricoltura?‘ per un pubblico giovanile che gli è, in parte, estraneo. E’ progetto autonomo di CdA che comunque si lega al progetto Ersaf con obiettivo la definizione del citato kit di ausilio per la didattica. La vicenda dei ‘Trattori in piazza‘ dello scorso febbraio ha lasciato molti interrogativi e curiosità nel pubblico non agricolo. L’iniziativa in corso di CdA intende contribuire a colmare un vuoto.
Infine Casa dell’Agricoltura sta collaborando molto attivamente con il CRS per l’organizzazione del Salone del CSR e dell’Innovazione Sociale all’ Università Bocconi, a ottobre. Tema di questa 12° edizione è ‘Sfidare le contraddizioni’. Stiamo promuovendo i temi di nostra competenza in previsione del coordinamento dei tavoli di lavoro dedicati all’agroalimentare, come già avvenuto, con soddisfazione, la scorsa edizione.
Infine abbiamo collaborato con Enac (Casa dell’Agricoltura è partner di progetto) alla presentazione di una domanda per partecipare ad un Bando (Accri/Casse di Risparmio e MEF) denominato Polaris per la divulgazione dell’agricoltura nelle scuole, in qualche modo iniziativa collegata a quanto sopraindicato.
Un Bando di carattere nazionale importante per il quale le
iniziative previste sono puntuali ed estese con visite aziendali, corsi dedicati, conversazioni di classe e gruppi di lavoro.