Acqua e agricoltura


La crisi idrica può essere considerata conclusa?
Oltre alla constatazione delle fondamentali precipitazioni di primavera che hanno risollevato una situazione unanimemente giudicata disastrosa, quali sono i termini strategici del problema?
Quali gli indirizzi di lavoro per garantire sicurezza di approvvigionamento?
E la crisi idrica mette in crisi in modo definitivo anche gli ordinamenti  produttivi in uso nella grande Pianura Padana?
Vi è infine consapevolezza pubblica della posta in gioco riguardo alle condizioni di vita e alla storica configurazione produttiva, agricola e non, di tutta l’area padana?
A queste domande ha cercato di rispondere il convegno che Casa dell’Agricoltura ha organizzato alla Casa dell’Acqua a Milano lo scorso 26 settembre.
Una mattina di grandi confronti, con la partecipazione di importanti interlocutori che hanno affrontato il tema dell’evento dalle diverse angolature e che hanno contribuito, nella fase finale, a rispondere alle numerose domande e alle diverse sollecitazioni emerse dalle relazioni.
Per chi volesse approfondire, a questo link al nostro sito, potete trovare le presentazioni dei diversi interventi.