Il fascino del bosco.
L’ecosistema del bosco: passato, presente e futuro

Il bosco è radicato nella nostra cultura e nel nostro modo di vivere la natura.
Non è invece diffusa la sua conoscenza. Non è per esempio noto che negli ultimi 80 anni
la superficie forestale è aumentata in modo molto consistente, copre circa un terzo del territorio nazionale ed è in continua espansione generando opportunità, ma anche problemi.
La recente Legge Quadro Nazionale sulla Forestazione potrebbe cambiare lo scenario,
ma ha bisogno di un’attenzione politica oggi ancora scarsa.
La Lombardia è stata nei secoli sede di significative manifestazioni di cultura forestale.
Oggi ci si deve porre l’obietivo di una politica per il bosco compatibile con quella agricola
e con le esigenze dei cittadini.
Il convegno intende mostrare il valore attuale e le potenzialità future del bosco.
In questo modo presentare la possibilità di costruire economie del legno, offrire servizi ecosistemici alla società, contribuire a contrastare i pericoli che derivano dal cambiamento climatico. Sarà così possibile coinvolgere il più vasto pubblico in un’operazione di riscoperta
e di attiva partecipazione.

Programma

Gi interventi
Enrico Calvo
Contributo video
Paolo Lassini
Francesco Sartori
Alessandra Stefani
Giorgio Vacchiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Casa dell'Agricoltura_Logo-V1

    Angelo Zucchi

    In ambito professionale
    Dal 1976 al 1990 opera come tecnico presso la CogefarSpA, Società di ingegneria impegnata nel settore delle costruzioni.
    Dal 1990 al 1994 – presso la Cogefar-ImpresitSpA, Società di costruzioni e ingegneria operante in tutto il mondo nel campo delle infrastrutture di trasporto, impianti idroelettrici, opere ambientali – svolge la funzione di analista preventivista relativamente a installazioni e spese generali di cantiere per le offerte a Paesi extraeuropei.
    Dal 1994 al 2001 è impiegato presso la Impregilo SpA, Società di costruzioni, player mondiale nella realizzazione di grandi infrastrutture complesse: dighe, centrali idroelettriche, infrastrutture di trasporto. È responsabile analista preventivista per le offerte a paesi europei ed extra europei.

    In ambito politico
    Dal 1980 al 1985 è Consigliere comunale a Siziano (PV) dove, dal 1985 al 1990, assume l’incarico di Assessore allo Sport e Cultura e, dal 1990 al 1995, di Assessore alla Pubblica Istruzione.
    Nel 1995 viene eletto Sindaco del Comune di Siziano (PV), incarico che mantiene fino al 2004.
    In seguito, Consigliere provinciale di Pavia, dal 1999 al 2004, e Assessore al Commercio del Comune di Pavia, dal 2005 al 2006.
    Eletto al Parlamento nel 2006, nel corso della legislatura ricopre il ruolo di Capogruppo dell’Ulivo e quello di membro della “Commissione Agricoltura” della Camera dei Deputati.
    Rieletto nel 2008 assume la carica di Vicepresidente della “Commissione Agricoltura” della Camera dei Deputati e, dal 2010, anche quella di membro della “Commissione di inchiesta sui fenomeni della contraffazione e della pirateria in campo commerciale”.
    Dal maggio 2013 al febbraio 2014 è Capo della Segreteria del Sottosegretario al Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e, dal Marzo 2014, è Capo della Segreteria del Ministro per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. Dal settembre 2019 è Vicepresidente della Casa dell’Agricoltura.

  • Casa dell'Agricoltura_Logo-V1

    Paolo Lassini

    Laureato in Scienze Agraria e dottore forestale. Dal 2014 svolge la libera professione di dottore forestale, effettuando progettazioni di innovazione della filiera e opere agroambientale, boschi e sistemi verdi, ed è docente a contratto per il corso di “Tecniche di riqualificazione del sistema rurale” presso il DISAA dell’ Università degli Studi di Milano.

    Dal 1974 al 2012, quale Ispettore, dirigente e direttore rispettivamente presso il CFS, ERSAF, regione Lombardia e provincia di Milano, promuove la valorizzazione multifunzionale dell’agricoltura lombarda, la realizzazione di un vasto programma di forestazione in pianura e fondovalle e coordinala stesura delle proposte delle leggi regionali lombarde su Bonifica e Irrigazione, Ecosistemi forestali, Agriturismo, Ittiofauna e del Testo Unico Agricolo Regionale.
    Anche attraverso la partecipazione a convegni e articoli e associazioni, accentra la propria attenzione sulla valorizzazione e pianificazione del sistema rurale nelle sue varie componenti e interessi e sulla sua multifunzionalità anche quale elemento indispensabile di riequilibrio dell’intero territorio e di miglioramento della qualità della vita.

    Pubblica alcuni libri: nel 2014 Ecosistemi forestali per Poseidonia Scuola-Mondadori e sempre nel 2014, con G.Sala e L.Beetin, Spazi Verdi, manuale di progettazione agroambientale per Edagricole . Collabora periodicamenteper riviste del settore ed in particolare per la rivista Acer dal 1986.

  • Casa dell'Agricoltura_Logo-V1

    Stefano Bocchi

    Da fare

     

  • Parlare di agricoltura sostenibile significa riconoscere il ruolo di presidio, tutela e valorizzazione territoriale degli agricoltori e dell’insieme delle attività agricole. Ma connessi al mondo agricolo esistono segmenti e professioni che fanno della sostenibilità un valore primario della loro opera. Si tratta di eccellenze sostenibili che, senza rinunciare al “bello”, sono impegnate nella difesa dei valori ambientali primari.
    Milano, 26 ottobre 2017 ore 9.00 - UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA
    Auditorium Guido Martinotti - Edificio U12, Via Vizzola 5

  • Casa dell'Agricoltura_Logo-V1

    Pietro Torresan

    Consulente di direzione e docente MIP Politecnico di Milano (dal 1987), presso il Dipartimento di Ingegneria Gestionale per gli insegnamenti Amministrazione e Organizzazione d’Impresa.

    Ha gestito e sta gestendo numerosi progetti negli ambiti industriali, agroindustriali e finanziari per lo sviluppo di gruppi privati, enti pubblici e confederali.

    Professore a contratto del Politecnico di Milano (2002-2016) in Economia dei Sistemi Agroindustriali e in Economia e Organizzazione Aziendale, Consigliere di Amministrazione di Cityposte Payment Spa (2009-2012, Istituto di Pagamento autorizzato da Banca d’Italia D. Lgsl. 2010), Partner direttore della consulenza e della formazione di Euros Consulting (società di proprietà di ABI Associazione Bancaria Italiana, Associazione fra le Banche Popolari, Assbank, Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo e 90 Banche), Consulente di Direzione per l’innovazione, lo sviluppo organizzativo e la pianificazione e controllo McKinsey e Telos, Consulente Organizzativo e, precedentemente, Senior Auditor (Revisione di bilancio) Pricewaterhouse-Coopers.

    Iscritto all’Albo degli Specialisti di Anpal Servizi SpA (Agenzia Nazionale per le politiche attive del Ministero del Lavoro – dal 2013); membro del Comitato di Valutazione del Fondo paritetico nazionale interprofessionale per l’Agricoltura italiana Foragri (2011-2014). Autore di pubblicazioni e coordinatore della rubrica “Organizzazione e Sistemi” per la rivista “Banche e Banchieri” (1996-2012).

    Laurea in Economia e Commercio, Università Luigi Bocconi.

  • Casa dell'Agricoltura_Logo-V1

    Gioia Gibelli

    Laureata nel 1978 al Politecnico di Milano con tesi sulle cascine e i paesaggi rurali del sud-ovest milanese.

    È libera professionista a Milano e si occupa di analisi, valutazione, pianificazione e progettazione del paesaggio, con un focus particolare sulla Landscape Ecology e le problematiche legate allo sviluppo dei territori di transizione (frange urbane e agricoltura periurbana, territori in abbandono, infrastrutture e dinamiche indotte) e ai progetti di riqualificazione di aree degradate rispetto alle potenzialità esistenti.

    Dal 1991 ha collaborato con la Scuola di Specializzazione in Architettura del Paesaggio dell’Università di Genova e dal 1997 al 2012 è stata Professore a contratto di Ecologia del Paesaggio presso la Scuola di Specializzazione, ora laurea magistrale in Architettura del Paesaggio.

    Dal 2003 al 2006 è stata inoltre Professore a contratto di “Pianificazione territoriale e controllo dell’evoluzione del paesaggio” presso il Corso di Laurea triennale di Scienze e Tecnologie per la natura dell’Università di Urbino.

    Dal 2015 è Consigliere del Parco Lombardo della Valle del Ticino.

  • Casa dell'Agricoltura_Logo-V1

    Matilde Ferretto

    Professore ordinario di Economia e politica agraria.

    All’inizio della carriera è stata ricercatore INEA e, come professore associato, è stata docente nelle Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Milano e di Udine.

    Dal 1999 è docente presso il Dipartimento di Sociologia e ricerca sociale dell’Università degli Studi di Milano – Bicocca dove insegna Economia culturale e ambientale (corso di laurea triennale in Scienze del Turismo e Comunità Locale – STCL) e di Politiche per lo sviluppo rurale (corso di laurea magistrale in Turismo, Territorio e Sviluppo Locale – TTSL).

    Ha assunto diversi incarichi accademici e, dal 2013, è Presidente del corso di laurea magistrale TTSL.

    Ha partecipato a numerose ricerche, nazionali e internazionali, inerenti: il settore agricolo; il sistema di agribusiness; le modificazioni socio-economiche dei territori rurali, urbani e periurbani; l’evoluzione delle relazioni tra città e campagna.

    Attualmente i suoi interessi di studio sono focalizzati: sulle problematiche della sostenibilità (declinate nei tre assi portanti: ambiente, economia e società); sul ruolo della multifunzionalità dell’agricoltura e delle pratiche collegate a livello settoriale (ruolo del turismo) e territoriale in aree fragili (aree interne e periurbane); sugli effetti di organizzazione sociale nelle relazioni con il paradigma dell’economia circolare.

  • Casa dell'Agricoltura_Logo-V1

    Mauro Del Corpo

    Direttore creativo.

    Nel corso della propria esperienza professionale, si è specializzato nella progettazione, promozione e realizzazione di iniziative e strumenti relativi alla comunicazione sociale e di pubblica utilità: enti pubblici territoriali, aziende partecipate o di pubblico servizio, associazioni.
    Ha acquisito una specifica competenza nella comunicazione integrata su temi di forte rilevanza istituzionale.

    Negli ultimi anni ha costruito progetti che hanno coinvolto attori di realtà territoriali complesse nei processi di comunicazione, utilizzando le potenzialità della rete web e i sistemi interattivi di gestione del rapporto tra domanda e offerta di prodotti e servizi. Le metodologie adottate hanno consentito di attivare interessanti sinergie a livello economico, distributivo e progettuale, con il risultato di amplificare l’effetto di campagne altrimenti troppo costose oppure dispersive.

    Nel dettaglio, oltre alla consulenza strategica, si è occupato della progettazione di strumenti utili alla realizzazione di workshop, road show di presentazione di esperienze e reti locali che, attraverso le nuove tecnologie “smart”, operano per assicurare condizioni infrastrutturali e culturali funzionali allo sviluppo sostenibile.

    Le esperienze di comunicazione rivolte verso i cittadini o particolari settori sociali, hanno toccato differenti temi: marketing territoriale, promozione turistica, attrazione di investimenti, educazione alimentare e consumi, educazione ambientale, educazione sanitaria, educazione per la scuola primaria e secondaria, orientamento formativo e lavoro.

    Attualmente è titolare del Laboratorio di Marketing e Comunicazione Sociale presso il Dipartimento di Studi Sociali e Politici della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Milano all’interno del Corso di Laurea in Comunicazione e Società.
    Insegna Tecniche della Comunicazione a M3, Master in Marketing Management, presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca.
    Ha condotto anche interventi formativi nell’ambito del MASPI, Master in Management della Comunicazione Sociale, Politica e Istituzionale, presso l’Università IULM, e per MADEC, Master in Comunicazione e Relazioni internazionali, presso l’Università degli Studi di Milano.

    È socio professionista di FERPi, Federazione Relazioni Pubbliche italiana.

  • Casa dell'Agricoltura_Logo-V1

    Giorgio Bleynat

    Dopo gli studi superiori, si è iscritto alla facoltà di Agraria di Milano conseguendo la laurea in Scienze Agrarie. Successivamente ha seguito il corso di specializzazione in zootecnia, di durata biennale, presso la stessa facoltà.

    Ha superato l’esame di stato ed è iscritto, attualmente, all’ordine degli agronomi della Provincia di Milano, provincia di attuale residenza.

    Dopo una prima esperienza professionale di insegnamento ha lavorato per alcuni anni presso l’organizzazione agricola Confederazione Italiana Agricoltori, come docente di assistenza tecnica.

    Dal 1980 al 2015 ha lavorato presso la Regione Lombardia occupandosi di zootecnia, organizzazioni comuni di mercato (in particolare gestione del regime delle quote latte), miglioramenti fondiari e piano di sviluppo rurale, ricerca, rapporto agricoltura ambiente e uso del suolo, agricoltura di montagna, settore faunistico venatorio.

    Nel corso degli anni ha rivestito ruoli dirigenziali in vari servizi della Direzione Agricoltura della Regione Lombardia e negli ultimi anni si è occupato anche di altre materie di competenza regionale in qualità di Dirigente della sede territoriale della Regione Lombardia di Milano, presso la Presidenza. In particolare è stato per tre anni responsabile delle attività di polizia idraulica nella provincia di Milano.

    Nell’ambito dell’attività svolta presso Regione Lombardia ha sviluppato una esperienza consolidata nelle relazioni con i vari Ministeri e le altre Regioni e nei rapporti con organizzazioni di categoria nel settore dell’agroindustria e delle tematiche ambientali.

    L’attività svolta in Presidenza ha consentito di sviluppare inoltre un’intensa attività di relazioni con tutte le Direzioni della Regione stessa.

    Dal 2015 è in pensione e svolge attività di volontariato nella Chiesa Valdese occupandosi dell’esame dei progetti otto per mille.

  • Casa dell'Agricoltura_Logo-V1

    Agostino Giambelli

    Agronomo, laureato presso l’UCSC di Piacenza nel 1980, ha iniziato la propria esperienza professionale con la cattedra itinerante di “Miglioramento dei prati e pascoli” Istituita della Comunità Montana di Piacenza.

    La vita professionale, dal 1990, è proseguita attraverso esperienze diverse di dirigenza in gruppi multinazionali, prevalentemente nell’ambito dello sviluppo di prodotti per la difesa e per la nutrizione e biofortificazione delle colture. Grazie a questo suo sapere ha ricoperto frequenti incarichi di coordinamento di progetti internazionali .

    In questi ambiti ha maturato una specifica competenza anche nel campo dei prodotti biologici quali, ad esempio, i microrganismi per la protezione delle piante e per il miglioramento della fertilità dei suoli e feromoni. Ha preso parte inoltre al gruppo di lavoro agronomico della Task Force EU per la revisione dell’impiego del rame in agricoltura .

    È attualmente Direttore Marketing di GreenHas, società specializzata in nutrizione delle piante, e sta inoltre collaborando, come volontario, con la Società Umanitaria di Milano per l’avviamento di un progetto agricolo-formativo presso la Cascina San Bernardo nel parco della Vettabbia .

  • Casa dell'Agricoltura_Logo-V1

    Carlo Basilio Bonizzi

    Laurea in Scienze agrarie, opera nel mondo della rappresentanza agricola e della Pubblica amministrazione.

    Presidente regionale della Confederazione italiana coltivatori negli anni 80, si trasferisce poi alla sede nazionale dove diviene responsabile del Dipartimento economico. In questa veste ricopre numerosi incarichi esterni in Enti e Associazioni. Nell’ambito della Cic fa parte del massimo organismo confederale.

    Alla fine degli anni 90 viene nominato Segretario generale dell’Associazione italiana allevatori, massima istituzione nel campo della selezione genetica del bestiame in Italia, con riconoscimento europeo.

    A metà anni 2000 diviene Dirigente della Regione Emilia Romagna, Direzione Agricoltura, dove ricopre diversi incarichi amministrativi.
    Dal 2007 è dirigente della Provincia di Parma con la responsabilità di tutti i settori economici dell’amministrazione.

    Nel 2010 ritorna a Roma come responsabile dell’Ufficio legislativo e Relazioni istituzionali della Confederazione, divenuta Cia.

    È giornalista registrato nell’Albo dei giornalisti agricoli.

    Ha insegnato presso la Facoltà di Scienze Agrarie di Milano per moduli all’interno delle materie economiche del Dipartimento dedicato.
    Dallo scorso anno è Tutor nel corso di laurea sullo Sviluppo Rurale, presieduto dalla professoressa Matilde Ferretto.

    È consulente presso importanti aziende in campo agricolo e dell’innovazione energetica e recupero degli elementi nutritivi.
    Ha svolto attività di divulgazione e insegnamento presso Enti associativi ed Enti Pubblici.

  • Casa dell'Agricoltura_Logo-V1

    Claudia Sorlini

    Professore emerito dell’Università degli Studi di Milano e vice presidente del Touring Club Italiano (TCI) è stata Professore ordinario di Microbiologia Agraria, Dipartimento di Scienze per gli alimenti la nutrizione e l’ambiente e Preside della Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Milano.

    In qualità di delegata d’ateneo – si è occupata di cooperazione internazionale con i paesi in via di sviluppo, con particolare riferimento alla Sierra Leone dove ha promozo l’istituzione di una Facoltà di Agraria (2004-2010).

    Ha coordinato progetti di ricerca nazionali e internazionali svolgendo ricerche applicate al disinquinamento dell’ambiente agrario, alla produzione di bioenergie, all’agricoltura sostenibile, agli effetti sull’ambiente e sul rumine di piante e cibi geneticamente modificati e al miglioramento della produzione agricola anche in zone aride del territorio nazionale e del nord Africa.

    È stata Presidente del Comitato Scientifico per EXPO del Comune di Milano dal 2012 al 2016 ed è direttore emerito della rivista internazionale Annals of Microbiology.

    È autrice di più di 300 pubblicazioni.

    Nel 2015 è stata insignita dell’onorificenza di Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal Presidente della Repubblica, Mattarella, per la diffusione della cultura in campo ambientale e agrario e dell'”Ambrogino d’oro” dal Sindaco di Milano, Pisapia.

    Da maggio 2019 ricopre la carica di Vicepresidente di Fondazione Cariplo.


  • Viale Renato Serra 16, 20148 Milano